scegliere le scarpe da trail running

Scegliere le scarpe da trail running: 7 utili trucchi

Come scegliere le scarpe da trail running più adatte alle tue esigenze? Scoprilo in questo articolo

Scegliere le scarpe da trail running non è semplice come sembra. I runners sono atleti competitivi che prestano particolare attenzione al cronometro. Per questo hanno bisogno di una marcia in più e di una qualità di scarpe più alta. Pertanto, scegliere le scarpe giuste può essere un fattore decisivo per il successo finale. Segui queste poche regole, per non sbagliare acquisto.

1. Sentieri adatti a voi

La maggior parte degli allenamenti di trail running si svolgono su erba ben tenuta e ben curata, come su campi da golf o parchi pubblici. Questo tipo di allenamenti sono spesso tecnicamente più difficili da sopportare, rispetto a quelli, ad esempio, su marciapiede, a causa di eventuali radici, rocce o altri ostacoli naturali. Il che significa che avrai bisogno di un paio di scarpe specializzate nel gestire queste irregolarità dei percorsi. Per fortuna, la crescita di questo sport negli ultimi 25 anni comporta un’ampia possibilità di scegliere le scarpe da trail running migliori per il tuo piede e per il tuo stile. Tuttavia, se l’allenamento sarà condotto su strade asfaltate e marciapiedi, come in ambienti urbani, quella della scelta di scarpe ottimali per la corsa su strada è senza dubbio l’unica opzione possibile.

2. Occhio alla durata della stagione di allenamento

Stai per scegliere delle scarpe da trail running per correre per miglia e miglia. Bene, ma non considerare il tempo che speri riescano a durarti guardando il calendario. Per una stagione atletica ci si allena lo stesso di quanto lo si fa nel calcio o nella pallavolo: considera le scarpe in base a questo. Le scarpe che avrai acquistato saranno le vostre migliori amiche per i prossimi tre o quattro mesi, e ciò significa che dovrebbero essere abbastanza leggere da gestire la velocità e gli sprint degli allenamenti, e imbottite a sufficienza da poter sopportare lunghe corse.

3. Qual è la tua andatura?

La maggior parte dei rivenditori specializzati di scarpe da trail running hanno attrezzature e commessi specializzati per determinare correttamente il tuo livello di pronazione. Sia se parliamo di iperpronazione che di ipopronazione, dovresti fare attenzione alla stabilità della scarpa che scegli. Altrimenti, una scarpa neutra andrà comunque sufficientemente bene. Per questo è opportuno chiedere informazioni a un commesso, domandandogli se in negozio è prevista l’analisi della falcata.
Se non hai la possibilità di analizzare in questo modo il tuo modo di correre, guarda le scarpe da trail running che hai già, quelle che vorresti sostituire. Disponile su una superficie piana e guardale da dietro. Noti differenza nella loro altezza? Ora esamina la suola. Qual è il battistrada più consumato? E dove si trova la soletta più compressa? Se è sull’estremità esterna o interna del piede hai rispettivamente un’iperpronazione o un’ipopronazione, e potresti aver bisogno di un paio di scarpe che stabilizzino maggiormente il tuo piede.

4. Flessibilità

Finora, riguardo a come scegliere una scarpa da trail running, abbiamo parlato solo di quanto questa possa essere adatta alla tua andatura, e non abbiamo nemmeno sfiorato l’argomento sull’estetica di una scarpa.
Ammira le linee eleganti, la costruzione e il battistrada. Pensa alla scarpa come a un bozzolo che proteggerà il tuo piede per anni.
Afferra la scarpa per il tallone, posiziona la punta contro il pavimento e cerca di spingerla sul pavimento. Si piega dove si piegherebbe se le stessi indossando? Rimane rigida dalla parte mediale del piede al tallone? La risposta è “sì” in entrambi i casi? Bene. Allora è una valida candidata. In caso contrario, non considerarla neppure: non è la scarpa adatta a te.

5. Provale

Prima di scegliere definitivamente le scarpe da trail running, indossale entrambe. Assicurati che vi sia un minimo di spazio tra la punta del piede e la parte anteriore della scarpa.

Il momento migliore per provare delle scarpe da corsa è proprio dopo una corsa, perché i piedi si gonfiano e andranno a riempire uno spazio maggiore.

Poi, provale facendo jogging lungo il corridoio del negozio. Se sono comode, dovrai poi rispondere a una semplice domanda: le senti anche confortevoli? Se la risposta anche stavolta è “sì”, allora bene: sono delle valide candidate.

6. Non rinunciare all’efficienza per la moda

A cosa ti serve scegliere le scarpe da trail running più cool per una gara, se poi non ti aiutano anche ad andare più veloce? Prova a occhi chiusi tutte le marche e stili di scarpe che soddisfano le tue esigenze e scegli quelle che senti migliori per te.

7. Infine…

La maggior parte degli atleti scelgono di possedere due paia di scarpe da trail running: il primo per l’allenamento, il secondo di riserva, da utilizzare durante la gara. Alcuni runner sacrificano l’imbottitura per avere prestazioni migliori e alleggerire il peso. In tal modo, si è  in grado di accelerare e allungare il passo, correndo in tempi più veloci. Inoltre di solito vi sono punte intercambiabili o mozziconi di gomma che aiutano un runner ad avere più trazione.

Conclusioni

  • Non tutte le scarpe da tail running sono uguali;
  • analizza attentamente le caratteristiche di una scarpa e il tuo stile di corsa, per sapere cosa acquistare.