Quali sci acquistare e per quale occasione

Quali sci acquistare e per quale occasione

Cerchi un nuovo equipaggiamento per sciare, ma non sai quali sci acquistare e per quale occasione? Con questo articolo potrai schiarirti un po’ le idee

A meno che tu non sia già un esperto, non è semplice sapere quali sci acquistare e per quale occasione.

Per questo ho compilato un breve resoconto dei principali tipi di sci, rispondendo ad alcune domande più frequenti: quale sci è più adatto sia dentro che fuori pista? Che lunghezza dovrebbe avere? Se sono un semplice amante dello sci, c’è qualche particolare tipologia di sci che possa fare al caso mio?

Tipi di sci

Quali sci acquistare e per quale occasione? Prima di affrontare l’argomento, diamo qualche cenno riguardo all’evoluzione tecnologica degli sci.

La tecnologia riguardante gli sci si è evoluta velocemente nel corso degli anni ’90 del XX secolo. I nuovi materiali e il tipo di costruzione hanno fatto sì che venissero prodotti modelli facili da usare e ad alte prestazioni. Il rapido sviluppo, continuato durante gli anni 2000, ha ulteriormente portato a forme innovative per diversi profili di sciatori, così da dar vita a una grande varietà di tipi di sci, adatti a diversi scopi.

L’attrezzatura da sci, oggi, è in gran parte adoperata da liberi sciatori, pronti a sciare su ogni tipo di neve: da normali piste per famiglie a ripide discese mozzafiato. La difficoltà nella scelta degli sci può giungere quando ti trovi davanti a una grande varietà di modelli, in cui solo alcuni anni fa non ti saresti imbattuto.

È opportuno sottolineare che, se vuoi sapere quali sci acquistare e per quale occasione, non occorre aver timore di chiedere un consiglio al personale del tuo negozio di fiducia. Anzi, sarà ben felice di aiutarti, poiché è nel suo interesse che tu riesca a comprendere quale acquisto sia il migliore per te.

Carving o carver su pista

La maggior parte degli sciatori amatoriali sono certamente abituati al carving. Gli sci sono grandi, per piste battute, con una forma a clessidra che li rende facili da gestire per le sterzate. Sono larghi circa 7-8 cm sotto il piede e hanno le punte e le code larghe circa 11 cm.

Alcuni sci adatti al carving sono più morbidi. Hanno una maggior tolleranza nella flessione che li rende adatti agli sciatori non del tutto esperti. Altri modelli hanno una struttura più robusta, e sono costruiti per gestire meglio le alte velocità, soprattutto sulla neve meno fresca.

Sci da montagna

Con una forma simile a quella di uno sci da carving, anche questi hanno dimensioni piuttosto grandi, perché siano meglio governabili. Tuttavia sono più larghi sotto il piede. La maggior parte di tutti gli sci da montagna misura 8-9 cm di larghezza. Danno un controllo migliore soprattutto nei fuori pista. Esistono numerosi tipi di sci da montagna, di varia forma e rigidità. Alcuni hanno la stessa forma di quelli usati sulle piste regolari, mentre altri possono prendere una forma più aerodinamica.

Sci da freeride

Gli sci da freeride sono simili a quelli adatti alla neve fresca, ma non come larghezza. Sono progettati per essere utilizzati principalmente fuori pista, ma anche per svolgere normali discese su pista. Tendono a essere un po’ più larghi rispetto agli sci da montagna, con dimensioni di 9-10,5 cm. La maggiorparte degli sci da freeride posseggono una curvatura delle punte che si unisce al resto dello sci poco prima della pala. Questo aiuta lo sci a non affondare nella neve mista, oltre a facilitare il cambiamento direzionale e a consentire allo sci un’accurata aderenza sulla neve.

Sci da neve fresca

Gli sci da neve fresca tendono a essere più larghi e, generalmente, più lunghi degli sci idonei alle piste. La tavola è spesso più morbida, migliorando le prestazioni sulla neve profonda. La larghezza varia da 10 a 14 cm, e alcuni sci di questo tipo possono anche avere una sciancratura inversa, più simile nella forma agli sci d’acqua. Ciò significa che la punta e la coda sono più stretti. Ancora una volta, ciò serve ad aiutare la stabilità e la manovrabilità sulla neve fresca.

Sci Big Mountain

Gli sci da “Grande Montagna”, rispetto agli sci freeride, sono di solito più larghi e più lunghi. Hanno una maggior stabilità quando lo sci va ad alta velocità fuori pista, su neve variabile e instabile. Sono idonei ai concorrenti di gare di sci freeride, sciatori molto esperti che fanno leva su una performance aggressiva.

Sci da gara

Sono simili nella forma agli sci da carving ricreativi ma in genere sono molto più rigidi, per gestire velocità più elevate e una maggior pressione.

Gli sci da slalom, oggi, sono molto più corti di quelli di una volta. I migliori sciatori del mondo usano sci di circa 160 centimetri, mentre fino a pochi anni fa si arrivava anche fino a 205 centimetri. Flessibili e reattivi, offrono una svolta incredibilmente veloce sulla neve ferma. Gli sci da GS (slalom gigante) sono più rigidi degli sci da slalom. Hanno un raggio maggiore di sciancratura, e quindi un maggior raggio di sterzata. Questi sci tendono a essere usati su neve dura e a velocità, oltre che sulle lunghe distanze.

Twintip

Adatti a coloro che si avventurano negli halfpipe di neve, gli sci twintip, noti anche come “sci freestyle”, sono molto morbidi. Hanno una coda rialzata anche sul retro per saltare e atterrare da entrambe le parti. Gli attacchi sono montati più in avanti rispetto al normale, e alcuni sci sono completamente bi-direzionali. Possono essere della stessa lunghezza degli sci da fuoripista o leggermente più corti, secondo le preferenze.

Sci alpino

La gamma di scelta è piuttosto vasta, quando si tratta di sci alpino, in particolare con il diffondersi della marcia, orientata verso la discesa. Molti produttori hanno una linea specifica, con gli sci dalla conformazione più leggera. Molti sciatori possono però montare anche degli ibridi freeride, perché consentono di sciare su una vasta tipologia di neve.

Sci da telemark

Uno sciatore da telemark fa solitamente scorrere uno sci in avanti, piegando profondamente le ginocchia e distribuendo il peso corporeo equamente su entrambi gli sci, avendo il tallone libero da attacchi agli sci.

Degli sci rigidi o lunghi possono essere molto impegnativi per un principiante. Molti sciatori di telemark non optano per uno sci specifico per il telemark, ma per un normale modello alpino.

Sci di fondo

In genere, gli sci da fondo differiscono da quelli dello sci alpino. Sono più leggeri e progettati per muoversi orizzontalmente su un’ampia varietà di neve, e non solo giù per le colline. Anche qui, gli attacchi lasciano i talloni liberi di sollevarsi dagli sci. Facilitano il movimento in avanti mediante una texture alla base degli sci.

Sci di fondo da gara

Veloci, sono sci stretti destinati esclusivamente all’utilizzo su piste da fondo preparate. Non si tratta di modelli realizzati per esplorare zone fuori pista. Per ciascuno dei due stili di corsa – il pattinaggio e il tradizionale passo diagonale – sono stati ideati degli sci appositi. Ma sono tuo stile, il peso e le condizioni della neve a essere gli elementi che determineranno quale tipo di sci sia meglio per te.

Conclusioni

  • Quindi: quali sci acquistare e per quale occasione? Esiste una moltitudine di tipologie di sci, secondo lo sport che intendi svolgere;
  • il consiglio che posso darti, per decidere quali sci acquistare e per quale occasione, soprattutto se sei un principiante, è di informarti adeguatamente sulle modalità di svolgimento di ogni disciplina sciistica, prima di scegliere quale faccia al caso tuo e, di conseguenza, di scegliere quali sci acquistare.