Perché i nuotatori si depilano il corpo

Perché i nuotatori si depilano il corpo

Per semplice curiosità o perché hai intenzione di diventare un atleta, ti sei mai chiesto perché i nuotatori si depilano il corpo?

Una delle domande più frequenti fatte a un nuotatore è: “perché i nuotatori si depilano il corpo?”. Nonostante il quesito appaia banale e intimo, la depilazione pre-gara è un argomento su cui vi è molto da dire, per la sua reale importanza.

Per la maggior parte dei nuotatori amatoriali potrebbe non fare alcuna differenza. Ma gli atleti nuotatori depilano il proprio corpo una o due volte all’anno. Per quale motivo?

Perché raderti?

Ecco perché i nuotatori si depilano il corpo.

Effettivamente, la peluria, soprattutto se piuttosto folta, può fungere da strato impermeabile sulla pelle. Ciò ha i suoi benefici, ma un mito popolare da estirpare è che i nuotatori si radano semplicemente per liberare il proprio corpo dai peli in eccesso. Questo è vero solo in parte. La rimozione dei peli è sicuramente utile per rendere il corpo più aerodinamico in acqua. Ma il vero scopo della rasatura è quello di rimuovere il sottile strato di cellule morte che rivestono lo strato esterno dell’epidermide.

Questo mette a nudo proprio le cellule dell’epidermide, dandole una maggior freschezza grazie a un contatto più diretto con l’acqua. Il corpo è costantemente ricoperto da cellule morte, e per questo l’uso di un rasoio accelera il loro processo di rimozione, dando una maggior sensazione di freschezza e di fluidità dei movimenti in acqua. Questa sensazione è in grado di darti un impulso psicologico tale da darti l’impressione di raggiunere una maggior velocità. Rimane dunque solo un’impressione? Non esattamente: la sensazione di essere più veloce si traduce in un reale impulso ad andare più veloce. Pensa a quale ruolo può ricoprire la componente psicologia, in casi come questo.

Come raderti

Il primo banale passo per una buona rasatura è quello di identificare una buona marca di rasoi usa e getta e una buona schiuma da barba. I rasoi a doppia lama sono poco costosi e molto più efficaci di quelli a singole lame. La seconda lama, infatti, raccoglie i peli rimasti che la prima non riesce a tagliare.

Per quanto riguarda le creme da barba, una al mentolo può fare maggiormente al caso tuo. Il mentolo ha infatti un effetto di raffreddamento sulla pelle. Si intensifica, così, la sensazione di freschezza dovuta all’eliminazione dei peli. Se hai la pelle sensibile, un gel adatto alle pelli sensibili ti aiuterà a evitare arrossamenti. E, nonostante ciò, non dimenticare di passare comunque sulla pelle appena rasata una crema a base di mentolo.

Alcuni ultimi consigli

Ciò che ti ho appena riportato non è certamente una scienza esatta. Se sei un atleta (o se lo diventerai), è probabile che, in merito alla tipologia di rasoi, schiume o creme, tu possa avere degli sponsor che sei obbligato a seguire. Il consiglio è comunque valido: usare rasoi almeno a doppia lama e una schiuma e creme al mentolo.

Un modo efficace per iniziare la rasatura è quello di utilizzare un rasoio elettrico. Sì: come quelli utilizzati dai barbieri o dai tosatori di pecore. In questo modo, renderai più rasa la peluria sulle gambe, sul petto e sulle braccia. Ciò ti consentirà di risparmiare tempo e anche rasoi a lama, dato che radere delle gambe con i peli lunghi implica il consumo di circa quattro rasoi.

Conclusioni

  • Non è per estetica che un nuotatore decide solitamente di radere il proprio corpo;
  • la rasatura permette una miglior aerodinamica in acqua ed elimina in un sol colpo le cellule morte dell’epidermide;
  • ma permette soprattutto di avere la sensazione di andare più veloci, portando, infine, a un reale aumento della velocità.