L'equipaggiamento del perfetto arbitro di calcio

L’equipaggiamento del perfetto arbitro di calcio

Scopri l’equipaggiamento del perfetto arbitro di calcio, per avere una sempre maggiore efficienza e un margine di errore sempre più basso

L’equipaggiamento del perfetto arbitro di calcio esiste ed è disponibile per tutti coloro che intendano avere una marcia in più nella propria professionalità ed efficienza.

L’equipaggiamento del perfetto arbitro di calcio

La tecnologia ha una corsia preferenziale nella scelta dell’equipaggiamento. Non importa la categoria di gioco in cui sei solito arbitrare. Sappi, però, che non eliminerai del tutto la possibilità di commetere degli errori, ma avrai almeno fatto di tutto per non commetterne di molto gravi.

Ho preso ad esempio l’equipaggiamento utilizzato in Inghilterra, perché so con certezza si tratti di uno dei contesti più moderni e innovativi. Gli accessori elencati di seguito, nel loro totale, sono 14. Penne e monetine rimangono degli oggetti del tutto personali.

  • L’equipaggiamento del perfetto arbitro di calcio dovrà contemplare un auricolare. Ti consente di ascoltare i guardalinee e il quarto uomo, se avviene qualcosa che i tuoi occhi non sono riusciti a inquadrare. Non disporrai, così, solo dei tuoi occhi ma anche di quelli dei tuoi collaboratori, con il tramite del tuo udito.
  • Il microfono ti permette di comunicare con i tuoi assistenti. Puoi richiedere brevi approfondimenti o specifiche su qualcosa che ti è appena stato segnalato. Potrai così capire con una maggiore obiettività se è il caso fischiare o lasciar correre.
  • Il cavo serve a collegare l’auricolare e il microfono alla batteria. Viene nascosto sul retro della divisa, perché ti dia fastidio il meno possibile.
  • La penna, come ti dicevo, potrai portarla da casa. Ti servirà per segnare sul taccuino ammoniti, espulsi o, eventualmente, altri dettagli che intendi tenere a mente.
  • La batteria e il radioricevitore sono ovviamente indispensabili al funzionamento di auricolare e microfono. In particolare, i più moderni ricevitori evitano che vi siano delle interferenze esterne, basandosi su sistemi militari di ricezione.
  • Il cartellino rosso, deve preferibilmente trovarsi a portata di mano durante la partita. È bene tenerlo in un taschino diverso da quello in cui tieni il cartellino giallo o il taccuino. Sarai così pronto a estrarlo nell’esatto istante in cui ne avrai bisogno.
  • Il cartellino giallo, che devi tener in un diverso taschino rispetto al rosso, può essere integrato con un adesivo sul retro, sostituibile a ogni partita. Quest’ultimo serve per annotare i nomi e i numeri dei giocatori ammoniti.
  • Il ricevitore delle bandierine è un oggetto che vibra quando il guardialinee preme il bottone sul manico della bandierina. Segnala un fuorigioco o un fallo.
  • La fascia per il battito cardiaco è un accessorio collegato a un nastro che viene avvolto attorno al petto. Serve a misurare il tuo battito cardiaco, inviando i dati al cardiofrequenzimetro.
  • Il cronometro ti consente di tenere traccia dei 90 minuti, più ciò che designerai come extratime.
  • Il display per la goal-line technology è lo strumento più avanzato che inserisco in questa lista. Sembra un comune orologio da polso, ma serve per monitorare e convalidare eventuali goal “fantasma”. Mostra la scritta “GOAL” quando la palla oltrepassa interamente la linea di porta.
  • La bomboletta spray, in uso a partire dai Campionati Mondiali di Calcio del 2014, serve a far rispettare alla barriera la distanza di 9,15 metri dal pallone, sui calci di punizione. Viene inserita in una cintura fissata ai pantaloncini.
  • Non puoi fare a meno del fischietto di scorta. Il fischietto dovrà essere di quelli che emettono un suono udibile in mezzo a una folla di tifosi che incitano la propria squadra (il Fox 40).
  • Alla monetina, come già accennato, potrai provvedere tu stesso come meglio credi, come già fanno numerosi arbitri professionisti.

Conclusioni

  • Essere equipaggiati al meglio non eliminerà la possibilità che vi sia un errore umano nelle tue decisioni, ma potrà aiutarti a sbagliare sempre di meno;
  • la tecnologia viene in aiuto a un gioco in cui la figura dell’arbitro ha sempre avuto forti problematiche.