10 errori fatali che commetti quando vai a canestro

10 errori fatali che commetti quando vai a canestro

Scopri come individuare 10 errori fatali che commetti quando vai a canestro, che impediscono di definire te stesso come un ottimo giocatore

I 10 errori fatali che commetti quando vai a canestro? È facile individuare quali siano gli sbagli più ricorrenti commessi da un giocatore di basket di qualsiasi livello, durante gli allenamenti come durante una partita. Il più delle volte, i tiri realizzati con una tecnica sbagliata non vanno, né potrebbero mai andare, a segno.

Per questo motivo è bene esercitarsi il più possibile nella realizzazione di un buon tiro, acquisendo delle tecniche il cui margine di errore diventa minimo. Dopotutto, le partite si vincono solo se i giocatori di una squadra fanno più punti degli avversari, no?

Scopri i motivi principali, individuati dagli esperti, per cui non puoi ancora reputarti un buon tiratore. Prova a debellarli, così da mettere te stesso nelle condizioni di poter puntare veramente in alto nel tuo stile di gioco.

1 – Posizione dei piedi nel tiro in sospensione

Chi non è adeguatamente orientato verso il canestro ha una probabilità di circa il 2% di andare a segno. Un po’ poco, direi.

Si tratta di un errore già in embrione nel momento in cui avviene la ricezione della palla, e deve essere corretto al fine di rivolgerti a canestro nella consueta e corretta posizione di tripla minaccia.

2 – Posizione dei piedi nel tiro libero

Se durante la preparazione del tiro i piedi sono posizionati correttamente, spesso avviene che l’errore venga commesso al momento stesso del tiro.

Spingendoti con le gambe, con la loro successiva distensione, il ruolo dei piedi diventa fondamentale per andare a segno. Ed è per questo che risulta sbagliatissimo “dimenticare” le punte dei piedi sul terreno di gioco, o addirittura anche i talloni.

3 – Posizione delle ginocchia

Ginocchia e gambe rigide non ti consentono di dare il giusto carico al tiro. Prova a essere più fluido, armonizzando il movimento delle gambe con quello del resto del corpo.

Il caricare malamente il tiro durante il piegamento, prima di darti la spinta che ti consente di effettuarlo, ti porta a della fatica inutile. E quasi certamente – prova a indovinare… – non andrai a segno. Tra i 10 errori fatali che commetti quando vai a canestro, questo è uno dei più ricorrenti.

4 – La mano sul pallone

Ti stupirà sapere che, tra i 10 errori fatali che commetti quando vai a canestro, questo è quello sicuramente più frequente. Molti giocatori effettuano un posizionamento della mano errata, immediatamente dopo il tiro e già dalla sua preparazione, avvolgendo la palla con la mano sulla sua superficie.

Se a questo grave errore ne aggiungi altri, allora ci sono tutti gli indizi che portano alla conclusione che:

  • o hai ancora molto da imparare;
  • o hai semplicemente sbagliato sport e faresti bene a pensare di rivolgerti al lancio del peso.

5 – Posizione del gomito

Il gomito largo, sia nel tiro in sospensione che libero, non è necessario per una corretta esecuzione del tiro. In questo modo andresti fuori dalla linea occhio-canestro, mancando ancora il bersaglio.

6 – Posizione del braccio

Ciò che spesso viene trascurato è la totale estensione del braccio, che prepara alla stoccata – “frustata”, in gergo – del polso. Molti tiri sono effettuati con il braccio piegato a un angolo eccessivamente ottuso. Per questo il tiro ha molto spesso un esito da dimenticare.

Altro errore, con risultato analogo, è quello di riportare il braccio all’indietro, subito dopo aver effettuato tiro. in questo modo non puoi che dare poca precisione al pallone.

7 – Posizione del polso

Non pieghi il polso quando fai un qualsiasi tiro? Beh, adesso non ho più dubbi: hai davvero sbagliato sport.

La “frustata” del polso è l’elemento caratteristico del basket. Se ti manca questo ti manca tutto, visto che non ti sarà possibile dare un effetto al pallone.

8 – Mano e chiusura del tiro

Rilasciando il pallone, mentre effettui il tiro, la mano non deve ruotare sul polso verso l’interno o l’esterno. Non occorre che ti dica – ma te lo dico lo stesso – che ciò dà al pallone una traiettoria sufficientemente errata, tanto da portarlo all’impatto con l’anello del canestro e alla sua conseguente uscita.

9 – Posizione delle dita

Se posizioni male le dita sul pallone, nonostante tu stia rispettando attentamente tutti gli altri punti, preparati: anche qui, sbaglierai certamente il bersaglio.

Con un adeguato posizionamento delle dita sul pallone, avrai il controllo assoluto della palla. Per questo devi fare attenzione a non tenerle troppo aperte o troppo chiuse, troppo rigide o troppo “molli”. Devi piuttosto trovare il giusto equilibrio tra queste quattro componenti, avendo cura di non lasciare pollice o mignolo per ultime sul pallone, dopo aver scagliato il tiro.

10 – L’importanza della mira

Porre fermamente lo sguardo sul tuo obiettivo è l’arma definitiva che ti porterà a canestro. Invece, pur mantenendo una postura e una tecnica eccellente, ti perdi in un bicchier d’acqua, al momento di mirare.

Non distogliere lo sguardo dal canestro, quando hai deciso di andare a tiro. Questo accorgimento sarà la ciliegina sulla torta del tuo stile, che diventerà davvero professionale anche se sei solo un amatore.

Conclusioni

  • I 10 errori fatali che commetti quando vai a canestro ti impediscono di diventare un ottimo giocatore;
  • se commetti anche uno solo degli errori qui illustrati rischi continuamente di compromettere la tua performance di gioco.