Come scegliere le giuste porte e miniporte da calcio

Come scegliere le giuste porte e miniporte da calcio

Sei un allenatore di calcio per bambini o hai dei figli a cui piace questo sport? Ecco come scegliere le giuste porte e miniporte da calcio

Per l’allenamento o per il gioco in un contesto diverso da un campo regolamentare, diventa importante sapere come scegliere le giuste porte e miniporte da calcio.

Tra le porte da calcio portatili esistono alcune differenze, sia nella tipologia che nel tipo di utilizzo. Grazie a questo articolo potrai avere le idee più chiare su quali siano le migliori porte da calcio per bambini. Soprattutto, ti spiegherò il motivo per cui ritengo sia meglio utilizzarle in un modo piuttosto che in un altro.

Dove è possibile utilizzare le porte da calcio per bambini?

Nel chiederti come scegliere le giuste porte e miniporte da calcio, sappi a priori che puoi usarle praticamente ovunque. Nel caso in cui avessi a disposizione un cortile esterno, potrai certamente sfruttarne lo spazio. Lo stesso vale se disponi di un prato davanti casa o di un parco nelle vicinanze. Nel caso in cui non avessi a disposizione questo tipo di spazio, è possibile scegliere dimensioni diverse di porte da calcio, che si adattino al meglio anche a uno spazio più esiguo.

Perché sono utili?

Prima di tutto, i bambini che giocano abitualmente a calcio desiderano solitamente avanzare di livello, diventare sempre più bravi. Per questo ritengo sia importante che abbiano almeno una porta da calcio a disposizione nel cortile di casa. Utilizzando questo strumento, potranno far pratica con più facilità, confrontandosi adeguatamente l’un l’altro.

Cos’è che può migliorare il gioco dei bambini?

Utilizzando mini porte da calcio, i bambini saranno in grado di svolgere una miglior pratica di gioco, non semplicemente tirando a caso su un muro o facendo delle porte con dei sassi.

Specie se sei un allenatore, saprai bene come vi siano utili espedienti, per migliorare il gioco dei tuoi allievi. Ad esempio, il posizionamento di coni in fila per terra, così che i ragazzi possano  dribblarli prima di andare in rete.

Un altro espediente è senz’altro l’allenamento ai calci di punizione, dove la porta ha un ruolo assolutamente principale. È anche possibile interporre una barriera di sagome davanti alla porta, nel tentativo di aggirarla o, comunque, di superarla. Inoltre, puoi anche sperimentare l’utilizzo di un paio di porte da calcio, una più grande e una più piccola, posizionando la seconda davanti alla prima, dando un grado di difficoltà maggiore nel centrare la più piccola.

Altro interessante tipo di allenamento potrebbe essere quello di invitare i tuoi allievi a concentrarsi sulla traversa. Un esercizio difficile, ma certamente utile a migliorare la mira.

Segnare un goal, per un bambino, può non essere qualcosa di scontato, anche davanti a una porta vuota. Con un buon allenamento, questo aspetto potrebbe certamente migliorare. E, anche qui, una buona porta da calcio potrebbe costituire un importante punto a suo favore.

Troverai eccellenti porte da calcio anche per i bambini che si esercitano da soli. Si chiamano rebounders e sono progettate in modo che, ogni volta che il tiro giunge in porta, la membrana che ne riveste l’interno rimbalzerà il pallone nuovamente verso il tiratore. Si tratta di un altro articolo estremamente efficace per aumentare le abilità di gioco, o semplicemente per divertirsi.

Per il resto, se tuo figlio ha degli amici coetanei che amano il calcio, potresti acquistare un paio di porte da calcio portatili per le sue partitelle pomeridiane – da organizzare dopo i compiti, mi raccomando! Il calcio, lo sai bene, è utile a tutti, non solo per coloro che lo prendono sul serio. È uno sport meraviglioso che porta gioia e facilita la socializzazione.

Quindi, anche se tuo figlio non si trasformerà in un giocatore da serie A, ciò non significa che devi tenerlo lontano da questo sport. Sta’ tranquillo: giocando, diventerà sano e forte con più facilità.

Un’esperienza con le porte da calcio portatili

La figlia di una persona che conosco è diventata di recente una grande appassionata di calcio. Le è stato acquistato un pallone, delle buone scarpe con tacchetti e dei coni in pratica per allenarsi. Visti i progressi nel gioco, la bambina è adesso stata dotata di un paio di porte da calcio portatili, che è anche possibile montare in casa, se si hanno degli spazi sufficienti.

È stato preferito darle una porta da centrare con i propri tiri, piuttosto che continuare a farla esercitare nel possesso palla, poiché pronta per degli step successivi.

Anche nel calcio per bambini, dunque, esistono dei livelli da superare. E, proprio perché parlo di bambini, devi tener conto del loro recente approccio con questo gioco. Per forza di causa avranno dei livelli da superare di ben altra natura, rispetto a un ragazzo o a un adulto.

Conclusioni

  • Se ti sono stato d’aiuto, adesso sta a te decidere come scegliere le giuste porte e miniporte da calcio, secondo le esigenze di spazio e di gioco del tuo bambino o dei bambini che alleni;
  • rifletti sul tipo di allenamento cui sottoporli, così da scegliere i modelli di porte migliori per aiutare i loro progressi.